Friday, February 21, 2020

Due mesi di tirocinio in Spagna, Germania e Malta che per qualcuno si è già trasformato nell’opportunità concreta di un lavoro all’estero nel settore turistico.

Si è conclusa con successo la prima edizione del progetto di mobilità internazionale “FANTE”, sostenuto dall’Unione Europea nell’ambito del programma Leonardo da Vinci e realizzato dalla Regione Piemonte (Assessorati alla Formazione Professionale e all’Istruzione e Turismo) in collaborazione con l’Agenzia di formazione professionale delle Colline Astigiane e l’Università degli Studi di Torino.

Il progetto ha coinvolto 50 studenti piemontesi e liguri del settore alberghiero (cuochi, camerieri, receptionist d’hotel, agenti di viaggio e servizi turistici) che fanno parte dell’Agenzia di formazione professionale Colline Astigiane e dei due istituti partner, il Tommaso D’Oria di Ciriè in provincia di Torino e in Liguria il Marco Polo di Genova.

Per due mesi, tra febbraio e marzo, i borsisti hanno vissuto l’esperienza di uno stage sul campo in agenzie di viaggio, ristoranti ed hotel stellati di Malta, Bochum in Germania e Caceres in Spagna.

Al termine del progetto, e in occasione della giornata di chiusura ospitata nei giorni scorsi all’Assessorato all’Istruzione e Turismo della Regione Piemonte, a tutti i giovani partecipanti è stato consegnato il certificato Europass Mobility, riconosciuto in tutti i Paesi della UE, e l’ECVET, nuovo protocollo che permette di certificare, riconoscere e trasferire i crediti formativi tra i paesi membri dell’Unione Europea.

Il progetto FANTE proseguirà anche l’anno prossimo con la selezione di altri 50 allievi borsisti del settore turistico, che potranno vivere l’esperienza di un tirocinio all’estero.